Zona viticola: Wachau

Zone viticole associate Austria Austria Wachau Wachau
Wachau

Niederösterreich - Wachau, Kremstal, Kamptal

Vigneti WachauIl primo documento nel quale si parla di viticoltura risale al 511 dC, quando Eugippus, scrivendo la biografia del suo mentore San Severino, riportava che il santo trovò, vicino al forte romano Favianis, attuale cittadina di Mautern, un rifugio, detto “an die Weingärten” (al vigneto), dove visse nel 470 dC.
Nel 1156 l’area di confine bavarese fu trasformata nel principato d’Austria e nel 1285 Leuthold II divenne “Oberster Schenk in Östrreich”, che oggi sarebbe il più alto sommellier della nazione. Questo secolo fu il primo periodo di grande viticoltura. Monasteri bavaresi ottennero delle vigne nella Wachau, sui terreni in pendenza furono realizzati vigneti.
Dal 1250, il nome “Thal Wachau” fu usato durante oltre sei secoli per designare l’area intorno ai villaggi di Weissenkirchen, Wösendorf, Joching e St. Michael fino al 1850, quando la legge austriaca sul vino approvò i confini cresciuti naturalmente nel corso di molti secoli, includendo i villaggi Dürnstein, Mautern, Gergern, Rossatz, Weissenkirchen e Spitz in un’unica singola regione, la Wachau.

Caratteristiche strutturali
 
 
Superficie viticola totale della Wachau, Kremstal, Kamptal (ha)
7.600
Superficie viticola totale con difficoltà strutturali
(altitudine, forte pendenza, terrazzamenti) (ha)
1.150
Superficie con pendenze > 30% (ha)
750
Superficie ad altitudine > 500 m s.l.m. (ha)
0
Superficie terrazzata (ha)
1.150
Limiti altimetrici dei vigneti (m s.l.m.)
210 - 450
Distribuzione dei vigneti con difficoltà strutturali sul territorio
Wachau 650 ha
Kremstal 350 ha
Kamptal 150 ha
(dati aggiornati al 2006)

Ripartizione della superficie
Il 60% della superficie si trova in aziende aventi un’estensione superiore ai 3 ettari. Tali aziende rappresentano il 23,4% del totale. L’estensione da 1 a 3 ha concerne il 25,9% della superficie ed il 28,5% delle imprese. Vi è il 10.8% della superficie e la maggioranza delle aziende con il 40.8% del totale aventi dimensioni comprese tra 1 e 0,2 ha. Al di sotto dei 0,2 ha si ha lo 0,7% della superficie con il 7,3% delle aziende.

Paesaggio viticolo
Il terreno è costituito essenzialmente da roccia primaria erosa sulle terrazze e piccole isole di loess, suoli leggeri e sabbiosi sui versanti. La coltivazione della vite arriva fino a 450 m s.l.m. e cioè 250 m sul Danubio. Le viti coltivate sulle terrazze sono le principali responsabili della qualità dei vini della Wachau.
La viticoltura della Wachau orientale è specializzata e si affianca alla frutticoltura. Le cantine si trovano per lo più nel Verband in edifici all’interno dei villaggi. Il centro abitato più importante nell’area è Krems con 28.000 abitanti.
La Wachau è Patrimonio Mondiale dell’Umanità dal 2000 ed è stata insignita del Diploma Europeo di
Protezione Ambientale.
 
Principali vitigni
I vitigni a bacca bianca sono:

  • Grüner veltliner
  • Riesling
  • Müller Thurgau
  • Neuburger
  • Pinot bianco
  • Frühroter veltliner
  • Muskateller
I vitigni a bacca rossa sono:

  • Blauer zweigelt  
  • Blauer portugieser
  • St. Laurent
Dati forniti da:
BEZIRKSBAUERNKAMMER – KREMS – Konrad Hackl