Zona viticola: Styria

Zone viticole associate Austria Austria Styria Styria
Styria

Steiermark - Weststeiermark, Südsteiermark, Südosteiermark

Vigneti StyriaLa vite in Stiria risulta, dai ritrovamenti archeologici, già coltivata dalle popolazioni celtiche in epoca preromana. Il primo documento menzionante la presenza di vigne risale al 20 novembre 890 e si riferisce al paese di Pettau (nell’attuale Slovenia).
Durante il Medioevo la coltura della vite si diffuse sino ad interessare anche le valli laterali. L’espansione durò sino al XVI secolo. Successivamente, a causa di mutamenti climatici, invasioni turche, pesanti oneri fiscali e disordini dovuti alla Guerra dei 30 anni, nonché in seguito all’aumento della produzione della birra, la superficie adibita alla viticoltura si ridusse notevolmente.
Per permettere una ripresa del settore vitivinicolo l’imperatore Giuseppe II emanò nel 1784 il cosiddetto “Buschenschankpatent” (licenza di vendita di bevande alcoliche). Ciò permetteva la mescita di vino fatto in casa direttamente nel luogo di produzione. L’arrivo di malattie e parassiti da oltreoceano a fine ‘800 e le guerre mondiali determinarono una diminuzione della superficie che passò da 34.000 ha agli attuali 4.000 ha circa.

Caratteristiche Strutturali
 
Superficie viticola totale della Steiermark
4.178
Superficie viticola totale con difficoltà strutturali(altitudine, forte pendenza, terrazzamenti) (ha)
3.705
Superficie con pendenze > 26% (ha)
3.705
Superficie ad altitudine > 500 m s.l.m. (ha)
200
Superficie terrazzata (ha)
50
Limiti altimetrici dei vigneti (m s.l.m.)
700
Distribuzione dei vigneti con difficoltà strutturali sul territorio
Pendici di colline e aree montuose
(Dati aggiornati al 2006)

Ripartizione della superficie
Il 71% della superficie totale è rappresentato da aziende aventi estensioni minori di 1 ha. Il 20% della superficie si trova in aziende di dimensioni di 1-3 ha, mentre il 6% si ha in aziende di 3 – 5 ha. Il 3% della superficie è compresa in aziende aventi astensione maggiore di 5 ha.

Paesaggio viticolo
La regione meridionale è la più grande area vitivinicola unitaria della Stiria e comprende la parte occidentale della provincia di Leibnitz estendendosi sino al fiume Mur. Su circa 2.200 ha coltivati a vite maturano uve bianche di eccellente qualità. Nell’ampia zona di Sausal si trovano le vigne più ripide della Stiria con pendenze prossime al 70%.

La Stiria sud-orientale comprende tutti i vigneti coltivati ad est del fiume Mur e la superficie interessata dalla viticoltura è di circa 1.400 ha.
La Stiria occidentale è chiamata anche Schilcherland (paese dello Schilcher) e comprende le aree di Graz e dintorni, di Voitsberg e di Deutschlandsberg. Con i suoi 500 ha è la regione vitivinicola stiriana con la superficie minore.

Nelle tre regioni la vite è coltivata a rittochino e l’interfila viene lasciato inerbito. I vigneti sono misti ad altre colture. I villaggi sono dispersi all’interno dei vigneti. È presente una rete di strade che serve sia i vigneti sia le aziende.

Principali vitigni coltivati
I vitigni a bacca bianca sono: 

  • Welschriesling
  • Pinot bianco
  • Müller Thurgau
  • Sauvignon blanc
  • Gelber Muskateller
  • Gewürztraminer
I vitigni a bacca rossa sono:

  • Blauer Wildbacher 
  • Zweigelt 
     
Dati forniti da:
LANDESWEINBAUVERBAND STEIERMARK - M. Werner Luttenberger