Zona viticola: Rhône-Alpes

Zone viticole associate Francia Francia Rhone Alpes Rhone Alpes
Rhone Alpes

Rhône-Alpes

Savoie, Diois, Baronies, Forez, Bugey, Beaujolais, Cotes du Rhône Nord
Viticoltura Savoia
Negli scritti di Plinio il Vecchio si trovano riferimenti ed aneddoti sui vini del Diois. La stessa Côte Rotie è citata da Plinio il Vecchio ed in documenti scoperti nel VI secolo. Scritti confermano lo stupore dell’imperatore Costantino per i vigneti del Beaujolais. Nell’ arco della storia questi vini acquistano notevole reputazione; raggiungono il massimo della fama nel 1890, data nella quale è piantata ogni parcella delle colline esposte al sole. Purtroppo la guerra del 14-18 comporta una notevole perdita di uomini originari della regione; la conseguente scarsità di manodopera è causa dell’abbandono di parte della superficie. Verso il 1960 pochi uomini decidono di ridare vita alle colline reimpiantandole.

Caratteristiche strutturali 
 
Superficie viticola totale della Rhône Alpes (ha)
55.062
Superficie viticola totale con difficoltà strutturali
(altitudine, forte pendenza, terrazzamenti) (ha)
27.000
Superficie con pendenze > 30% (ha)
27.000
Superficie ad altitudine > 500 m s.l.m. (ha)
Circa 700 ha
Superficie terrazzata (ha)
Circa 800
Limiti altimetrici dei vigneti (m s.l.m.)
700 m
Distribuzione dei vigneti con difficoltà strutturali sul territorio
Territori di collina e montagna
(Dati aggiornati al 2006)

Ripartizione della superficie

La situazione più diffusa (54,5% dei casi) è quella relativa ad aziende aventi dimensioni comprese tra 1 e 10 ha e rappresenta il 43,3% della superficie totale. Il 27,6% delle aziende hanno un’estensione inferiore ad 1 ha e coprono il 2,2% della superficie totale. Il 17,9% delle aziende ha dimensioni superiori ai 10 ha; nel loro totale rappresentano il 54,5% della superficie.

Paesaggio viticolo

I paesaggi sono caratterizzati dalla presenza di vigneti condotti in coltura specializzata sui terreni posti in pendio nel Beaujolais, Savoie e Côtes du Rhône Nord. In quest’ultima si trovano anche le maggiori estensioni di terrazzamenti sorretti da muretti a secco. Nelle zone meno specializzate, soprattutto in altitudine, la vite è affiancata a colture foraggiere destinate all’allevamento. Gli edifici rurali sono generalmente ben mantenuti. Si sono organizzati per i turisti dei percorsi a tema, denominati ‘strade del vino’, che sono associati a siti di particolare pregio storico. I paesaggi viticoli subiscono talvolta la pressione dell’urbanizzazione e dalla messa in opera d’infrastrutture nella pianura.

Principali vitigni

I vitigni a bacca bianca sono:
  • Viognier
  • Jacquère
  • Sauvignon blanc
  • Marsanne
  • Altesse
  • Clairette
  • Roussanne
  • Roussette
I vitigni a bacca rossa sono:
  • Gamay
  • Syrah
  • Grenache noir
  • Pinot noir
  • Mondeuse noir

Dati forniti da:
COMITE DE PILOTAGE VITIVITICOLE DU RHÔNE-ALPES - Patricia Picard