Zona viticola: Canton Ticino

Zone viticole associate Svizzera Svizzera Canton Ticino Canton Ticino
Canton Ticino

Il Canton Ticino

Viticoltura TicinoLa storia della viticoltura ticinese è poco conosciuta. Secondo gli storiografi verso il 1200 non esistevano importanti vigneti ma principalmente una viticoltura consociata. Le prime notizie scritte risalgano a pergamene del 1400 riguardanti le tasse che i contadini dovevano pagare se consumavano vini autoprodotti. Altre notizie si hanno dai decreti legislativi emanati dalle Autorità cantonali dal 1803 fino al 1890. Per fronteggiare fitopatie provenienti da oltre Oceano, lo Stato creò il Servizio antifillosserico e la cattedra ambulante di agricoltura. Verso il 1905 ha inizio la sperimentazione della varietà di Merlot. Nel 1960 una legge cantonale sulla viticoltura e sull’enologia contempla tutte le disposizioni indispensabili alla protezione tecnica ed economica della viticoltura. Nel 1970, sotto la spinta di alcuni avveduti produttori locali e con il contributo di enofili svizzero tedeschi, il Ticino ha potuto rilanciare il settore vitivinicolo con determinazione.

Caratteristiche strutturali

Superficie viticola totale del Cantone Ticino  (ha)
1.037
Superficie viticola totale con difficoltà strutturali
(altitudine, forte pendenza, terrazzamenti) (ha)
450
Superficie con pendenze > 30% (ha)
385
Superficie ad altitudine > 500 m s.l.m. (ha)
120
Superficie terrazzata (ha)
450
Limiti altimetrici dei vigneti (m s.l.m.)
700
Distribuzione dei vigneti con difficoltà strutturali sul territorio
Territori di collina e fascia pedemontana delle Alpi
(Dati aggiornati al 2006)

Ripartizione della superficie

La maggior parte delle aziende, il 75,8%, ha una superficie inferiore a 0,2 ha e questa condizione rappresenta il 25,4% della superficie. Il 20,2% delle aziende ha un’estensione compresa tra 0,2 e 1 ha e questa estensione rappresenta il 30,8% della superficie totale. Le aziende aventi superficie maggiore a 1 ha rappresentano il 4% del totale ed il 43,8% dell’estensione totale. 

Paesaggio viticolo

A parte alcune zone di pianura, in Ticino la vite è sempre stata coltivata su terrazzi. La loro funzione è quella di proteggere il suolo dall’erosione causata dalle importanti precipitazioni tipiche della regione prealpina. I vigneti ticinesi sono generalmente specializzati e nei loro pressi si possono trovare i grotti, costruzioni adiacenti a grotte naturali adibite alla conservazione del vino, oggi in buona parte trasformati in ritrovi pubblici.

Principali vitigni

I vitigni a bacca bianca sono:
  • Chardonnay
  • Sauvignon bianco
  • Chasselas
  • Doral
  • Kerner
  • Muller Thurgau
  • Semillon
  • Pinot grigio
  • Pinot bianco
I vitigni a bacca rossa sono:

  • Merlot 
  • Gamaret
  • Pinot nero
  • Bondola
  • Cabernet sauvignon
  • Cabernet franc
  • Carminoir
  • Diolinoir
  • Ancellotta
 
Dati forniti da:
RAC AGROSCOPE – Mirto Ferretti